Blog

Un nome per due Vini di “sangue blu”

Un nome per due vini di sangue blu-Hotel Borgo Grondaie
Un nome per due vini di sangue blu-Testata Vino Nobile di Montepulciano e Montepulciano d’Abruzzo

Non fatevi ingannare dalle apparenze…Questi due “Montepulciano” creano confusione fra gli appassionati di vino, con un’assonanza che però non deve farci smarrire!

In realtà, sono due vitigni e due vini molto differenti fra loro, che hanno solo come denominatore comune un territorio di origine di alta vocazione.

Quando sentirete parlare delVino Nobile di Montepulciano, pensate sempre alla Toscana! Esso è prodotto nel comune di Montepulciano, nella provincia di Siena. In questa piccola area del sud-est della Toscana, caratterizzata da un ricchissimo patrimonio artistico e paesaggistico, è popolato da gente che hanno una grande consapevolezza delle loro capacità e attenzione per la tutela delle loro esperienze. Per questo motivo, a combinazione di tutti questi fattori, qui, viene prodotto questo pregiatissimo vino, conosciuto in tutta Italia ed in gran parte del mondo.

Vino Nobile di Montepulciano e Montepulciano d'Abruzzo-Hotel Borgo Grondaie
Vino Nobile di Montepulciano e Montepulciano d’Abruzzo-Veduta di Montepulciano

Il Vino Nobile di Montepulciano è un vino DOCG ottenuto da uve Sangiovese, che qui viene chiamato prugnolo gentile e canaiolo nero. E’ caratterizzato da un colore rubino chiaro, ha profumi intensi di ciliegia matura e prugna e un sapore fresco, dal tannino fine. Si abbina perfettamente a pietanze come paste al forno e anche a formaggi stagionati. Nella città di Montepulciano, l’Enoteca del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano è il luogo in cui potrete assaggiare, confrontare e discutere sui vini che assaporerete durante le diverse degustazioni.

Vino Nobile di Montepulciano e Montepulciano d'Abruzzo-Hotel Borgo Grondaie
Vino Nobile di Montepulciano e Montepulciano d’Abruzzo-Botiglia di Vino Nobile di Montepulciano

 

Vino Nobile di Montepulciano e Montepulciano d'Abruzzo-Hotel Borgo Grondaie
Vino Nobile di Montepulciano e Montepulciano d’Abruzzo-Formaggi tipici toscani

Il Montepulciano d’Abruzzo è un vino rosso DOC prodotto dal vitigno Montepulciano originario della Valle Peligna. E’ senza dubbio il più pregiato e rinomato della regione Abruzzo e si classifica fra i primi tre vini DOC d’Italia. Si ottiene esclusivamente da vigneti siti in terreni collinari o di altopiano e la sua produzione è consentita nelle province di Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo. E’ proprio in questi territori che si trovano le espressioni più interessanti di questo vino e non a caso è qui che troviamo la versione DOCG “Montepulciano d’Abruzzo Colline Termane”.

Vino Nobile di Montepulciano e Montepulciano d'Abruzzo-Hotel Borgo Grondaie
Vino Nobile di Montepulciano e Montepulciano d’Abruzzo-Veduta di Montepulciano d’Abruzzo

Il Montepulciano d’Abruzzo si distingue per il suo colore rosso rubino intenso, per i suoi profumi speziati e il suo sapore pieno e asciutto. Si accompagna molto bene con piatti come bolliti, arrosti, pollame e formaggi stagionati. Se un giorno vi troverete a visitare le zone di Vasto e della Costa dei Trabocchi, non perdetevi un tour fra cantine, dove potrete degustare il pregiatissimo vino. A tal proposito, vi consigliamo l’Azienda Sergio Del Casale e l’Azienda Agricola Fontefico.

Vino Nobile di Montepulciano e Montepulciano d'Abruzzo-Hotel Borgo Grondaie
Vino Nobile di Montepulciano e Montepulciano d’Abruzzo-Bottiglia di Colle Secco Montepulciano d’Abruzzo

 

Vino Nobile di Montepulciano e Montepulciano d'Abruzzo-Hotel Borgo Grondaie
Vino Nobile di Montepulciano e Montepulciano d’Abruzzo-Vini dell’Azienda Agricola Fontefico

 

Borgo Grondaie a Siena, a pochi chilometri da Montepulciano, potrà suggerirvi i luoghi giusti dove poter degustare il Vino Nobile di Montepulciano, e consigliarvi altri vini di alta qualità italiani, che potrete trovare nelle migliori cantine di Siena e dintorni.

Giorgia

Pubblicato da Borgo Grondaie

Contattaci
Salva

Salva

Salva

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest