Blog

SienaMWF16

Amina mi dice che devo scrivere le mie impressioni sul #sienaMWF16: 1^ edizione Wine and Siena , il Siena Wine Festival organizzato dal Merano Wine Festival e appena concluso; sostiene che il mio punto di vista di albergatore è importante.

Cosa devo dire? Vivo a Siena e qui le critiche piovono sempre, si, diciamo che è sempre nuvoloso. In questi gineprai di politica, malcontento generale, rabbia e furia non voglio entrare perché sarebbe come dire “ lasciate ogni speranza voi ch’entrate”. Io invece di speranza e positività ne ho sentita tanta in questi giorni del Festival e questo mi piace. La città ha vibrato in un periodo dove solitamente, a parte terremoti, non vibra niente.

E’ mancata la calendarizzazione della promozione dell’evento sienaMWF16 da parte della città? Si, penso di si ma sapendo come si rema a Siena, adesso che è stato un successo, la seconda edizione saranno tutti a spingere per cercare un posto al sole.

Mi sento di ringraziare chi ha avuto il coraggio e la pazienza per intraprendere questa strada del sienaMWF16 che spero porti Siena e le eccellenze del “terroir” (così chiamasi il territorio) ad esser ancor più conosciute ed apprezzate . Ho sempre sostenuto che questa città deve puntare sul turismo e sulle eccellenze che produce per uscire dalla crisi. Amore e salvaguardia per il nostro territorio è la chiave di volta!

SienaMWF16 - Hotel Siena Borgo Grondaie
foto di Daniela Stratta http://chiediloalladani.blogspot.it/

L’emozione più grande: avere la possibilità delle degustazioni in Rocca Salimbeni. Ho scrutato tutto e assaporato vino e luogo con la voracità di un bambino a cui, per la prima volta, si offre una caramella.

Ho sentito il cuore di Siena battere e per chi non è della città non me ne voglia: queste cose le capisce solo chi a Siena è nato e vissuto.

Ringrazio Carlo Vischi, Alessia Bianchi, Daniela Stratta, Daniela Vettori, Giulia Nekorkina, Carlo Molon e tutto il social team di Merano Wine Festival

Contattaci

 

Gaia Mini Borgo Grondaie Siena

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest