Blog

crete

Sapori e colori: Crete, Pienza e Montepulciano

Sapori e colori: le crete, Pienza e Montepulciano

Volete trovare un luogo dove si incontrano sapori e colori?

Bene, allora non potete perdervi un tour lungo la strada delle Crete, una delle più belle strade della Toscana.
Lungo il percorso tutti i colori sapranno mescolarsi tra loro, dal verde dei cipressi e dei prati al bianco delle strade coloniche, passando per il giallo delle spighe di grano nei campi coltivati e il blu dei torrenti, formando così un arcobaleno di colori che allieterà i vostri occhi e vi coinvolgerà in una delle esperienze estatiche più belle al mondo.

Lungo il percorso, a pochi km a sud-ovest di Asciano, un piccolo centro medievale ricco di monumenti religiosi, si trova la stupefacente Abbazia di Monte Oliveto Maggiore, complesso romanico-gotico in cui potrete entrare in contatto con libri pregiati nella Biblioteca, vedere colonne e affreschi antichi nel Chiostro, ammirare le meravigliose vetrate dell’Abbazia e un pregiato presepe ambientato nel XVIII secolo nella cripta.

Sapori e colori le crete Pienza e Montepulciano - Borgo Grondaie
Incontro fra sapori e colori: Abbazia di Monte Oliveto Maggiore

Proseguendo in direzione Pienza lungo la Strada Provinciale SP458, troverete una piccola cittadina, Trequanda, nella quale monumenti storici ed architettonici di particolare rilievo si intrecciano: è impossibile non visitare il Palazzo del Municipio, un palazzo con torre annessa ricavato da un antico palazzo medievale ancora parzialmente visibile, la Torre, un altro edificio medievale dell’antica Repubblica di Siena, e sopratutto la “Torre di Molino a vento”, un antico colombaio costruito alla fine del XVIII secolo, situato in un bosco di lecci e cipressi poco distante dal centro storico, in cui respirare un’atmosfera fiabesca degna delle migliori saghe Walt Disney.

Sapori e colori le crete Pienza e Montepulciano - Borgo Grondaie
Incontri tra sapori e colori: Pienza

Continuando il vostro tour lungo le bellezze toscane, raggiungerete Pienza, croce e delizia del Rinascimento Italiano, resa famosa dalle sue specialità gastronomiche e dai complessi architettonici edificati prevalentemente nel XV secolo per volere di Papa Pio II, che ivi volle ricreare una città ideale ed armoniosa in pieno stile quattrocentesco.

Il rilevante patrimonio storico-artistico della città, Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1996, si snoda intorno alla piazza dedicata al suo fondatore, laddove si trovano la Cattedrale, tipica composizione rinascimentale, ed i monumentali palazzi Comunale, Borgia e Piccolomini.
Tra le altre bellezze di Pienza, vanno annoverate le Mura difensive e la bella Riserva Naturale della Lucciola Bella, luogo in cui ammirare la natura incontaminata in tutta la sua magnificenza.

Pienza, tuttavia, possiede anche un altro tipo di bellezza: quella gastronomica.

Sapori e colori le crete Pienza e Montepulciano - Borgo Grondaie
Incontro tra Sapori e Colori: Pecorino di Pienza

Il famoso Pecorino, formaggio a pasta dura ottenuto da latte di pecora pastorizzato, con aggiunta di caglio, sale e fermenti lattici, è conosciuto e rinomato in tutto il Belpaese per la sua speciale dolcezza e accoglienza al gusto, derivata probabilmente dalla stagionatura di almeno 90 giorni in barriques di legno di rovere, un procedimento che lo rende unico.

Lo si può degustare anche nella versione a pasta tenera a breve stagionatura, di colore bianco e dal sapore delicato che i ricorda i profumi dei pascoli della Val d’Orcia.

Sapori e colori le crete Pienza e Montepulciano - Borgo Grondaie
Incontro tra Sapori e Colori: Montepulciano

Proseguendo il vostro cammino lungo le bellezze dell’entroterra toscano, troverete il meraviglioso borgo di Montepulciano, cittadina antichissima ove l’architettura si fonde con la natura generando edifici di inestimabile bellezza come il Palazzo Nobili-Tarugi, il Palazzo Buccelli e il Duomo di Montepulciano, databile attorno al XVI secolo.

Borgo Grondaie vi suggerisce una visita alla Riserva Naturale del Lago di Montepulciano, luogo in cui immergervi nelle bellezze naturali toscane in compagnia di un vino speciale qual’è il Vino Nobile di Montepulciano, vera specialità del paese.

Sapori e colori le crete Pienza e Montepulciano - Borgo Grondaie
Incontro tra sapori e colori: il lago di Montepulciano

Il Vino Nobile è un vino rosso rubino, prodotto con sole uve Sangiovese a varietà Prugnolo Gentile. Si caratterizza per il sapore asciutto, equilibrato e persistente, con possibili note lignee e per il profumo intenso e floreale; è uno dei vini più rinomati ed antichi d’Italia e a partire dal 1989 ha assunto la Denominazione di Origine Controllata e Garantita (DOCG).

Sapori e colori le crete Pienza e Montepulciano - Borgo Grondaie
Incontro tra sapori e colori: Vino Nobile di Montepulciano

La rigida regolamentazione cui è sottoposto prevede che, a partire dal primo anno successivo alla vendemmia, resti a maturare per almeno 24 mesi in botti di legno, oppure 18 mesi in legno e i restanti in altro recipiente compatibile, oppure per almeno 12 mesi in legno, 6 mesi in bottiglia ed i restanti in altro recipiente compatibile, a scelta del produttore. Se resta almeno 36 mesi in maturazione ed almeno 6 mesi imbottigliato, può assumere la denominazione speciale “Riserva”.

Sapori e colori le crete Pienza e Montepulciano - Borgo Grondaie
Incontro tra sapori e colori: la Val d’Orcia

La Toscana è una regione imperdibile, e per chiunque apprezzi il buon vino, i paesaggi più vari e cerchi le migliori specialità gastronomiche, un tour alla scoperta delle Crete e della Val d’Orcia è dunque un passaggio obbligato.

Contattaci

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest