Palio di Siena

Palio di Siena

Programma dettagliato e un po’ ragionato del giorno della festa

A Siena il giorno del Palio di Siena, è scandito da momenti precisi che culminano nella corsa dei cavalli, la ‘carriera’, che si svolge in Piazza del Campo ogni anno la sera del 2 luglio e del 16 agosto.

La ‘macchina’ del Palio alla cui manutenzione le Contrade ed il Comune di Siena si dedicano tutto l’anno si mostra in tutta la sua ‘maestosità’ (cit.) il giorno della corsa.

Cosa succede nello specifico il giorno del Palio a Siena?

Ci si sveglia già con il cuore in gola sapendo che il tempo di quel giorno sarà scandito dalla parola ‘attesa’.

Prima di continuare una precisazione: dove non specificatamente indicato i turisti possono assistere ad ogni appuntamento in programma il giorno del Palio ricordando di avere un atteggiamento si curioso ma rispettoso.

Palio di Siena - Hotel Borgo Grondaie Siena Palio di Siena – la piazza poco prima della partenza


Detto questo, ecco cosa succede a Siena il giorno del Palio.

Messa del Fantino: ore 7.45

La mattina abbastanza presto, nella Cappella di Piazza in Piazza del Campo viene celebrata dall’Arcivescovo di Siena la Messa per i dieci fantini che correranno il Palio. Questa cerimonia fa parte dei riti propiziatori poiché per quanto i fantini siano esperti sono anche loro in balia della “Dea bendata” durante la corsa. Ricordiamo per inciso che i fantini corrono ‘a pelo’, cioè senza sella, il Palio di Siena.

Provaccia: ore 9.00

Subito dopo la Messa del Fantino in Piazza del Campo si corre l’ultima prova del Palio di Siena detta ‘provaccia’ in quanto ormai i giochi son fatti. Lo sgombero della Piazza inizia alle 8.40 quindi consigliamo di entrare prima.

Segnatura dei Fantini: ore 10.00

Dopo la provaccia c’è la segnatura dei fantini in Palazzo Comunale cioè l’abbinamento ufficiale di ciascun fantino alla Contrada come da accordi presi tra le parti. Se fino a quel momento la Contrada poteva cambiare fantino da quel momento non sarà più possibile. A questa cerimonia formale non sono ammessi i turisti.

Voi vi ritroverete a cercare di ingannare il tempo perché la giornata vi sembrerà come dilatarsi. Per distrarvi noi vi suggeriamo di fare una prima o seconda colazione in Piazza del Campo e magari di visitare il Palazzo Pubblico con il meraviglioso museo.

Palio di Siena - Hotel Borgo Grondaie Siena gli alfieri e i tamburini delle 17 contrade sfilano nella piazza

Vestizione della comparsa di ciascuna contrada: varia da contrada a contrada. Indicativamente dalle 13

In Contrada nel primo pomeriggio inizia la vestizione della comparsa formata dai fortunati contradaioli scelti per entrare in Piazza “monturati*” con i colori della propria Contrada a far parte del corte storico che racconta la storia di Siena a ritroso, dalla caduta della Repubblica nel 1555 al suo momento più glorioso: la battaglia di Montaperti vinta contro i Fiorentini nel 1260 (*monturato=parola tipica senese che significa “chi indossa i pregiatissimi costumi di ispirazione rinascimentale).


Benedizione del cavallo: varia da contrada a contrada. Indicativamente dalle 14

Di solito la benedizione del cavallo avviene all’interno dell’Oratorio della Contrada. In alcuni casi, quando l’accesso all’Oratorio è difficoltoso (vedi scale per raggiungere l’Oratorio del Drago) o quando il cavallo mostra qualche segno di irrequietezza viene fatta all’esterno.

Se la benedizione del cavallo viene fatta all’interno dell’Oratorio il nostro consiglio è di lasciare questo momento ai pochi contradaioli che avranno la fortuna di potervi accedere. Se invece viene fatta all’esterno, assistete pure ma seguite l’unica indicazioni che viene data e cioè di stare in silenzio durante la breve cerimonia in cui il ‘correttore’, il sacerdote di Contrada, benedirà il fantino ed il cavallo ed esorterà quest’ultimo ad andare e tornare vincitore. Il silenzio va tenuto durante la cerimonia e anche appena è finita il che vuol dire che non si applaude, come verrebbe spontaneo fare, finché il cavallo non è stato allontanato per non farlo spaventare.

Partenza delle Comparse verso il Palazzo del Governo in Piazza Duomo

Dopo la benedizione del cavallo, da ciascuna Contrada parte la comparsa per dirigersi in Piazza Duomo. Ogni comparsa è composta da: tamburino tra due alfieri, duce tra due uomini d’arme, paggio maggiore tra due paggi vessilliferi. Prima che il corteo storico entri in Piazza del Campo si aggiungeranno il fatino in montura da parata sul soprallasso (cavallo utilizzato solo per la passeggiata storica) con palafreniere, il barbero (il cavallo con il quale la Contrada parteciperà alla corsa) ed il barbaresco (l’assistente del cavallo durante i giorni del Palio).

Palio di Siena - Hotel Borgo Grondaie Siena Palio di Siena – la banda della Città del Palio suona l’inno del Palio con le Chiarine

Partenza del Corteo Storico dal Palazzo del Governo: ore 16.30 a luglio (ore 15.50 ad agosto)

Dopo la benedizione del cavallo quindi andate in Piazza Duomo e sostate davanti al Palazzo del Governo da dove passerà il Corteo storico. Qui riuscirete a vedere da vicino le bellissime monture di tutti i figuranti compresi quelli del Comune per un totale di 600 persone.

Dopo che sono usciti tutti, dirigetevi verso Via Duprè, l’unico ingresso in Piazza del Campo che rimane aperto fino alle ore 18.15 a luglio (ore 17.50 ad agosto). Ci sono delle restrizioni da rispettare che vi comunicheremo noi a Borgo Grondaie

Palio di Siena - Hotel Borgo Grondaie Siena Palio di Siena – bellissimo momento della performance della contrada della Lupa


Da dove si può vedere il Palio?

La visuale da Piazza del Campo è limitata ma ognuno riesce a vedere una parte, credetemi, grazie alla forma particolare della Piazza a conchiglia. L’atmosfera che si respira lì è incredibile, davvero.

Se invece avrete deciso a priori di vedere il Palio dai palchi, terrazze o finestre, chi vi ha venduto il biglietto vi dirà entro che ora massimo potete accedere alla vostra postazione. Anche in questo caso possiamo esservi di aiuto fornendovi i nostri contatti per i biglietti del Palio.

Palio di Siena - Hotel Borgo Grondaie Siena Palio di Siena – le comparse rievocano il periodo glorioso della Repubblica senese


Ingresso del Corteo storico in Piazza del Campo: ore 17.20 a luglio (ore 16.50 ad agosto)

L’ingresso del Corteo storico in Piazza del Campo è annunciato da Sunto, la campana della Torre del Mangia che prende il nome dall’Assunta, che scandirà il tempo del corteo. Per i senesi un brivido corre lungo la schiena quando si sente il primo rintocco.

Palio di Siena - Hotel Borgo Grondaie Siena Palio di Siena – il Drappellone viene portato sul Carroccio. E’ il premio per il vincitore

Uscita dei cavalli dall’entrone: ore 19.30 a luglio (ore 19.00 ad agosto)

 

A fine corteo storico c’è la sbandierata davanti a Palazzo Pubblico degli alfieri di ciascuna delle diciassette Contrade accompagnato da un tamburino; da questo momento cade nella Piazza un silenzio tombale: inizia il Palio di Siena

 

Dal momento in cui i cavalli escono dall’entrone e raggiungono la ‘mossa’ (il luogo della partenza) la tensione sale a livelli tangibili. Vi raccomandiamo di osservare ogni dettaglio senza chiedere spiegazioni o fare commenti, battute o similitudini. All’improvviso scenderà naturalmente un silenzio surreale in Piazza del Campo in attesa che al mossiere sia portata la busta contenente l’ordine di partenza dei cavalli. Vedrete gli occhi dei contradaioli tutti rivolti verso il palco dei giudici in attesa di individuare il vigile urbano al quale è stato affidato la busta scendere le scale con il braccio alzato per mettere bene in mostra la busta bianca che porta al mossiere.

Palio di Siena - Hotel Borgo Grondaie Siena Palio di Siena – I fantini escono dall’entrone e si avviano verso la mossa per la partenza

A quel punto il mossiere apre la busta e inizia a chiamare le contrade secondo l’ordine che la sorte ha assegnato a ciascuna contrada per il Palio. Le posizioni ambite sono le prime, in particolar modo la quarta e quinta posizione secondo alcuni fantini esperti; quella temuta è quella di rincorsa perché, come avrete modo di vedere, la rincorsa è indietro rispetto alle altre quindi in evidente posizione svantaggiosa ma è lei che decide quando dare la partenza e il mossiere, che è lì apposta, appena se ne accorge abbassa il canape (la fune che delimita la partenza) per far partire i cavalli.

Potrebbe durare dieci minuti, un quarto d’ora come un’ ora. Tutto dipenderà dagli accordi segreti fatti tra le contrade nei giorni prima della corsa e molti fatti dai fantini direttamente prima della partenza.

 

Palio di Siena - Hotel Borgo Grondaie Siena Palio di Siena – momenti della corsa del palio

Palio di Siena - Hotel Borgo Grondaie Siena

 

Palio di Siena - Hotel Borgo Grondaie Siena

 

 

Fine della corsa

E dopo la corsa, che si fa? Eh, dopo la corsa il consiglio è di fermarvi un attimo lì dove siete perché ci sarà molta gente che cercherà di uscire subito. Seguite poi l’uscita dalla Piazza e dirigetevi verso la Basilica di Provenzano a luglio (verso il Duomo ad agosto) dove la Contrada vittoriosa con il Palio vinto (il drappellone), il fantino ed il cavallo si dirigerà per ringraziare la Madonna cantando il Te Deum.

Palio di Siena - Hotel Borgo Grondaie Siena Palio di Siena – la contrada vincitrice canta il Te Deum

 

 

Palio di Siena - Hotel Borgo Grondaie Siena Palio di Siena – cala la sera sulla giornata del Palio di Siena