Blog

Il Palio e i musei di contrada

Il Palio e i musei di contrada aprono i battenti ai visitatori. Borgo Grondaie ha deciso di parlare di questi musei e della loro importanza per i cittadini senesi.

Siena è una città ricca di storia, arte, cultura e ovviamente di musei. Proprio per questo, particolare attenzione merita questa specifica tipologia presente solo nella nostra città. Si tratta di un patrimonio unico nel suo genere che non è possibile trovare altrove.

Ma andiamo per ordine. Le contrade sono 17, ognuna delle quali corrisponde alle  diciassette suddivisioni storiche della città all’interno delle mura medievali. Esse sono: Aquila, Bruco, Chiocciola, Civetta, Drago, Giraffa, Istrice, Leocorno, Lupa, Nicchio, Oca, Onda, Pantera, Selva, Tartuca, Torre e Valdimontone.

Il Palio e i musei di contrada - Hotel Borgo Grondaie Siena
Il Palio e i musei di contrada -Le 17 contrade di Siena

Ogni contrada ha la propria sede nella quale il nucleo principale è rappresentato dal museo. All’interno di esso si possono trovare le stanze, ovvero gli ambienti di rappresentanza e di assemblea. Qui sono esposti esposti cimeli, memorie e trofei vari, i drappelloni  dei Palii vinti e i Masgalani, (il Masgalano è il premio che viene assegnato alla contrada la cui comparsa risulta essere la migliore per eleganza, portamento e coordinazione nel corso di entrambi i cortei storici che precedono il Palio), le vecchie e le nuove monture con le quali i figuranti sfilano il giorno del Palio, antiche bandiere, arredi e capolavori d’arte. La stanza più bella è indubbiamente la Sala delle Vittorie, utilizzata spesso come salone delle adunanze e riunioni del Consiglio Generale della contrada.

Il Palio e i musei di contrada - Hotel Borgo Grondaie Siena

Il Palio e i musei di contrada - Hotel Borgo Grondaie Siena

Ogni contradaiolo è orgoglioso della propria sede e del palio e del  museo di contrada. Ogni singolo museo è soggetto ad un rinnovo periodico a seconda dei gusti e del cambiamento dei tempi. Collegati al museo si trovano poi la cancelleria, ovvero l’ufficio di segreteria e l’archivio dove sono conservati i libri delle deliberazioni e della corrispondenza, i documenti contabili e amministrativi. Sono presenti poi altre sale in cui vengono conservate le aste e le bandiere, le scarpe, le parrucche, i costumi, i tamburi e tutto quello che può servire alla contrada per le sue feste e le sue manifestazioni. Staccata poi dagli ambienti museali si trova la stalla per il cavallo, luogo sacro durante i giorni di Palio!

Il Palio e i musei di contrada - Hotel Borgo Grondaie Siena
Il Palio e i musei di contrada
Il Palio e i musei di contrada - Hotel Borgo Grondaie Siena
Il Palio e i musei di contrada

In generale il Palio e i musei di contrada costituiscono uno tra gli esempi più riconosciuti, ormai a livello mondiale, nell’ambito della salvaguardia delle cosiddette “tradizioni”. A questo proposito ci sembra interessante ricordare qualche piccolo accenno storico. Il Palio costituisce per Siena un’eredità medievale che si ripete ogni anno il 2 luglio e il 16 agosto. Relativamente alle origini delle contrade per alcuni esse risalgono alle Compagnie Militari che difesero la città nella battaglie dell’antica Repubblica. Per altri, la loro nascita è legata invece agli eventi ludici tipici del Medioevo. In  alcuni periodi sono state ben 80 e dal 1729, anno in cui la governatrice della città, la Serenissima Beatrice Violante di Baviera, ne fissò i confini precisi (validi ancora oggi), sono 17. Oggi la vita di contrada ha assunto forme diverse ma i valori della solidarietà e del prestigio da difendere sono sempre gli stessi, sia nel Palio sia nelle tante manifestazioni ad esso collegate. È interessante ricordare, inoltre, che prima del ‘600 il Palio si correva “alla lunga” per le strade della città e senza fantini. Successivamente, verso la metà del XVII secolo, si iniziò a correrlo “alla tonda”, ovvero dentro Piazza del Campo come lo vediamo oggi. Nel 1701 i Palii divennero due, il 2 luglio, in onore della Madonna di Provenzano, e il 16 agosto, in onore della Madonna Assunta in Cielo protettrice della città.

Il Palio e i musei di contrada - Hotel Borgo Grondaie Siena
Il Palio e i musei di contrada – Piazza del Campo

Ritornando a parlare dell’importanza che riveste il Palio e il museo di contrada non bisogna dimenticarsi delle società di contrada, nate verso la fine dell’Ottocento con finalità di mutuo soccorso e di assistenza dei propri iscritti contro gli infortuni, la povertà, le malattie, la vecchiaia e l’analfabetismo. Le società conobbero tuttavia momenti di decadenza, si sciolsero per poi ricostituirsi, assumendo funzioni ricreative. In particolare aprivano la sera e nei giorni festivi per dare modo ai contradaioli di ritrovarsi per giocare a carte, a biliardo, a tombola e per stare in compagnia. Spesso venivano organizzate cene e ritrovi e, allora come oggi, è rimasta l’usanza di parlare in questi luoghi di Palio, cantare stornelli e organizzare attività ricreative. Oggi le attuali società di contrada hanno lo scopo di rinsaldare i rapporti tra i contradaioli promuovendo attività ludiche, culturali e sportive.

Per chiunque fosse interessato a visitare un museo di contrada vi informiamo che è consigliabile contattare direttamente la sede per prenotare una visita sia individuale che di gruppo. Ecco di seguito l’elenco delle 17 contrade con i recapiti ai quali è possibile rivolgersi per ulteriori informazioni:

Aquila, Casato di Sotto- tel. 0577288086 www.contradadellaquila.it

Bruco, Via del Comune 44- tel. 057744842 www.nobilcontradadelbruco.it

Chiocciola, Via San Marco 37- tel. 057745455 www.chiocciola.org

Civetta, Piazzetta del Castellare- tel. 057744800 www.contradadellacivetta.it

Drago, Piazza Matteotti 19- tel. 057740575 www.contradadeldrago.it

Giraffa, Via delle Vergini 18- tel. 0577287091 www.comune.siena.it/giraffa

Istrice, Via Camollia 87- tel. 057748495 www.istrice.org

Leocorno, Via di Follonica 15- tel. 0577288549 www.contradaleocorno.it

Lupa, Via di Vallerozzi 71/73- tel. 0577270777 www.contradadellalupa.it

Nicchio, Via dei Pispini 68- tel. 057749600 www.nobilecontradadelnicchio.it

Oca, Vicolo del Tiratoio 11- tel. 0577285413 www.contradadelloca.it

Onda, Via Giovanni Duprè 111- tel. 057748384 www.contradacapitanadellonda.it

Pantera, Via San Quirico- tel. 057748468 www.contradadellapantera.it

Selva, Piazzetta della Selva- tel. 057745093 www.contradadellaselva.it

Tartuca, Via Tommaso Pendola 21-tel. 057749448 www.tartuca.it

Torre, Via Salicotto 76-tel. 0577222181 www.contradadellatorre.it

Valdimontone, Via di Valdimontone 6-tel. 0577222590 www.valdimontone.it

Non perdere l’occasione di vivere Siena e l’emozione dei giorni del Palio da vivere tutto l’anno!
Visita il sito di Hotel Borgo Grondaie e scopri le nostre imperdibili offerte.

 

ILARIA SIMI

Pubblicato da Hotel Borgo Grondaie

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest