Blog

Il Bravìo delle Botti a Montepulciano

Il Bravìo delle Botti a Montepulciano. L’ultima domenica di agosto si svolge a Montepulciano il cosiddetto Bravìo delle Botti, rievocazione storica di una sfida tra le otto contrade della città che in passato gareggiavano con i cavalli e oggi con le botti. Queste, che pesano 80 kg ciascuna, vengono spinte e fatte rotolare da due atleti, detti “spingitori”, lungo un percorso in salita di circa 1600 metri passando per le vie del centro storico di Montepulciano fino all’arrivo al Duomo in Piazza Grande.

Bravìo delle Botti di Montepulciano

La corsa è preceduta da un corteo storico al quale partecipano oltre 200 figuranti che offrono uno spettacolo unico tra sbandieratori e tamburini.
In particolare, la parola Bravìo deriva dal volgare Bravium e sta ad indicare il premio assegnato alla contrada vincitrice e che consiste in un drappellone dipinto. Esso rappresenta ogni anno un tema diverso ma dove figura sempre l’immagine del patrono della città San Giovanni Decollato.

La storia delle contrade di Montepulciano risale al 1373, anno in cui la riforma dello statuto comunale, dedica il capitolo 30 alle disposizioni del palio che viene istituito proprio in questa occasione in onore del patrono di Montepulciano. Il Bravìo fu corso e disputato con i cavalli fino al XVII secolo per poi essere soppresso per motivi di ordine pubblico.

Le contrade vengono descritte nello statuto Comunale di Montepulciano del 1337 e sono: GRACCIANO, POGGIOLO,VOLTAIA,CAGNANO, COLLAZZI, LE COSTE, TALOSA e SAN DONATO e che sono raggruppate in terzi o terzieri:
Santa Maria: colore bianco, stemma rosa mistica, composto dalle contrade di Cagnano, Collazzi, San Donato.
San Francesco: colore verde, stemma un cardo, composto dalle contrade Talosa, Le Coste e Voltaia.
Sant’Agostino: colore rosso, stemma mitra pastorale, composto dalle contrade di Gracciano e Poggiolo.
GRACCIANO: colori verde e nero, stemma leone dominante in capo oro.
POGGIOLO: colori bianco e azzurro, stemma tre poggi.
VOLTAIA: colori rosso e nero stemma, volta stilizzata su scudo uncinato.
CAGNANO: colori verde e blu, stemma cagna allattante.
COLLAZZI: colori verde e giallo, stemma orca marina cavalcata.
LE COSTE: colori giallo e blu stemma sei bande oblique
TALOSA: colori giallo e rosso stemma tre rose
SAN DONATO: colori rosso e bianco stemma le insegne episcopali

La storia recente del Bravìo inizia invece nel 1974 quando un parroco, Don Marcello del Balio, ebbe l’originale idea di trasformare l’antica corsa di cavalli con la corsa delle botti. L’idea fu particolarmente apprezzata vista anche la fama del Vino Nobile di Montepulciano.

Il Bravìo delle Botti

E proprio l’ultima domenica di agosto si disputa il Bravìo. La mattina alle ore 10.00 si svolgono le prime cerimonie in Piazza Grande con l’estrazione dell’ordine di partenza delle botti, la marchiatura a fuoco, la sbandierata, la consegna da parte del comune del Panno del Bravìo. Nel pomeriggio alle 15.00 inizia la sfilata e il corteo storico per le strade della città. Infine alle 19.00 le botti iniziano a rotolare sulla pietra partendo dalla Colonna del Marzocco. Dopo pochi minuti il Bravìo avrò il suo epilogo.

I figuranti
Il Bravìo

Tutta la settimana antecedente la domenica della sfida ci sono vari appuntamenti ed eventi e tutte le sere le contrade rimangono aperte pronte ad accogliere la popolazione poliziana e non solo, con piatti tipici, vino, festa e musica.

E quindi la prossima domanica, il 30 agosto, tutti a vedere il Bravìo delle Botti a Montepulciano!

Hotel Borgo Grondaie si trova a 2 km da Siena e a 40 minuti di strada da Montepulciano. Visita il nostro sito per vedere le migliori offerte!

Voi per chi fate il tifo?

ILARIA SIMI

Pubblicato da Hotel Borgo Grondaie

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest