Blog

I protagonisti del Palio: i cavalli e i fantini

I protagonisti del Palio: i cavalli e i fantini. Il 16 agosto si avvicina e Borgo Grondaie non può far altro che parlarvi oggi di un evento a cui tiene particolarmente e che fa rivivere la piena tradizione medievale di Siena: il Palio.
La prossima domenica, come da tradizione, si sfideranno in Piazza del Campo le 10 contrade, tutte alla conquista del tanto ambito Drappellone ovvero il dipinto creato appositamente per l’evento e chiamato “cencio” dai senesi. L’artista che ha creato il Drappelone per il Palio del prossimo 16 agosto è Elisabetta Rogai.

Drappellone del Palio del 16 agosto

In particolare le contrade che correranno questo Palio dell’Assunta saranno: Onda, Nicchio, Tartuca, Torre, Oca, Lupa, Istrice, alle quali si sono aggiunte le tre contrade estratte domenica 5 luglio, ovvero, Valdimontone, Chiocciola e Selva. Si tratterà di un Palio particolarmente combattute essendo presenti molte contrade rivali, in particolare Tartuca vs Chiocciola, Nicchiovs Valdimontone, Lupa vs Istrice, Onda vs Torre, Oca vs Torre.
È bene ricordare che il Palio di Siena non è una manifestazione organizzata a scopo prettamente turistico, bensì si tratta di un aspetto fondamentale che ha sempre contraddistinto la vita del popolo senese e delle sue tradizioni. Esso ha origini molto remote che risalgono addirittura al 1644, anno in cui venne corso il primo Palio con i cavalli, esattamente come avviene ancora oggi. Il Palio è sempre stato corso, ininterrottamente, con l’unica eccezione del periodo tra le due guerre mondiali nel corso del XX secolo.
Ogni contrada è come una piccola città-stato, retta da un seggio con a capo un Priore, guidata per il Palio da un Capitano e coadiuvata da due o tre contradaioli detti “mangini”.
All’interno del territorio di ciascuna contrada è presente una Chiesa, una sede e un museo, all’interno del quale vengono conservati tutti i cimeli, i Drappelloni dei Palii vinti, costumi, bandiere, documenti, archivi e tutto quello che riguarda la vita della contrada stessa.

Facendo riferimento al prossimo Palio del 16 agosto la preparazione inizia ufficialmente il 13, ovvero quattro giorni prima della corsa.
I protagonisti di questa manifestazione sono ovviamente i cavalli e i fantini. Ed è proprio per questo che abbiamo deciso di fornirvi qualche informazione più dettagliata riguardo ai cavalli e ai fantini vittoriosi dal 2000 ad oggi.

In particolare i cavalli che hanno fatto la storia del Palio e che hanno corso e vinto sono stati:

Berio, vincitore di 4 Palii nell’agosto 2002 con la Tartuca, nell’agosto 2003 e nel luglio 2005 con il Bruco e nell’agosto 2005 con la Torre.

Berio

 

Fedora Saura, vincitrice di 3 Palii nel luglio 2007 con l’Oca, nel luglio 2010 con la Selva e nell’agosto 2011 con la Giraffa.

Fedora Saura

 

Già del Menhir, vincitore di due Palii nel luglio 2008 con l’Istrice e nel luglio 2009 con la Tartuca.

Gia del Menhir

 

Istriceddu, vincitore nell’agosto 2009 con la Civetta e nell’agosto 2010 con la Tartuca.

Istriceddu

 

Morosita Prima, vincitrice nell’agosto 2013 con l’Onda e nel luglio 2015 con la Torre.

Morosita Prima

 

Ugo Sanchez, vincitore nel luglio 2001 con il Leocorno e nel luglio 2002 con l’Istrice.

Ugo Sanchez

 

Zodiach, vincitore nell’agosto 2001 con il Drago e nel luglio 2003 con la Selva.

Zodiach

 

A questi si aggiungono poi i cavalli vincitori di un Palio e che sono i seguenti:

Alesandra, vincitrice nell’agosto 2004 con la Tartuca,

Brento, vincitore nell’agosto 2007 con il Leocorno

Caro Amico, vincitore nell’agosto 2006 con la Selva

Choci, vincitore nel luglio 2006 con la Pantera

Donosu Tou, vincitore nel luglio 2004 con la Giraffa

Elisir di Logudoro, vincitore nel luglio2008 con il Bruco

Gangelies, vincitore nel luglio 2000 con l’Istrice

Guess, vincitore nel luglio2013 con l’Oca

Ivanov, vincitore nel luglio 2012 con l’Onda

Lo Specialista, vincitore nell’agosto 2012 con il Valdimontone

Mississippi, vincitore nel luglio2011 con l’Oca

Occolè, vincitore nell’agosto 2014 con la Civetta

Oppio, vincitore nel luglio 2014 con il Drago

Urban II, vincitore nel settembre 2000 con la Selva

Venus VIII, vincitore nell’agosto 2000 con il Leocorno

Relativamente invece ai fantini vittoriosi del Duemila si ricordino:

Luigi Bruschelli detto Trecciolino, vincitore di 10 Palii

Trecciolino

 

Andrea Mari detto Brio, vincitore di 5 Palii

Brio

 

Giovanni Atzeni detto Tittia, vincitore di 4 Palii

Tittia

 

Luca Minisini detto , vincitore di 3 Palii

 

Alberto Ricceri detto Salasso, vincitore di 3 Palii

Salasso

 

Giuseppe Zedde detto Gingillo, vincitore di 2 Palii

Gingillo

 

Jonathan Bartoletti detto Scompiglio, vincitore di 2 Palii

Scompiglio

 

Giuseppe Pes detto il Pesse, Antonio Villella detto Sgaibarre e Silvano Mulas detto Voglia, vincitori di 1 Palio.

Il Pesse

 

Sgaibarre
Mulas

E dopo questo piccolo excursus riguardante la storia del Palio, dei cavalli e dei fantini non ci resta che augurarvi buon Palio e che vinca il migliore!!!!

Ilaria Simi

Pubblicato da Hotel Borgo Grondaie

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest