Blog

Guido Chigi Saracini

Guido Chigi Saracini. “Ricordanze. Guido Chigi Saracini e le arti“: è questo il titolo della mostra organizzata per festeggiare i 50 anni dalla scomparsa del Conte Guido Chigi Saracini, un simbolo senza tempo della tradizione e della cultura italiana e senese.
La mostra, curata da Laura Bonelli e dall’Accademia Musicale Chigiana, si divide in 7 sezioni ed ha lo scopo di presentare il Conte attraverso video, oggetti, dipinti e fotografie.

Ricordanze. Guido Chigi Saracini e le arti
Ricordanze. Guido Chigi Saracini e le arti

Inaugurata il 23 ottobre 2015, rimarrà aperta e disponibile al pubblico fino al 12 giugno 2016. L’ingresso è gratuito. Una buona occasione sia per chi viene a Siena per visitarla sia per i senesi stessi.
Per chi fosse interessato vi ricordiamo che la mostra è allestita a Palazzo Chigi Saracini in Via di Città 89, nei locali sottostanti il Salone dei Concerti e aperta al pubblico nei seguenti orari: dal lunedì alla domenica ore 10-13; 15-17 in alta stagione (1 marzo-12 giugno), mentre sabato e domenica ore 10-13; 15-17 in bassa stagione (7 gennaio- 28 febbraio).

Accademia Musicale Chigiana
Accademia Musicale Chigiana

In particolare, la prima sezione delle sette totali, detta Preludio, è dominata da un pianoforte e accoglie il visitatore presentando il Conte attraverso le sue più grandi passioni. Si tratta della parte più prettamente personale dove sono presenti numerosi oggetti, immagini della famiglia e importanti testimonianze del forte legame con la sua città, Siena.

Nella seconda sezione , denominata Atelier, troviamo parte del patrimonio fotografico dell’Accademia Chigiana, presentato per la prima volta. Le fotografie presenti ritraggono e riproducono la vita quotidiana in Accademia e dei personaggi che l’hanno vissuta o frequentata.

La sezione successiva è chiamata Arturo Viligiardi ed è la stanza in cui si espone il particolare rapporto del Conte con alcuni artisti tra cui, appunto, Arturo Viligiardi, noto per la trasformazione della Sala da ballo dell’Accademia nell’attuale Salone dei Concerti.

Nella sezione Micat in Vertice la protagonista per eccellenza è naturalmente la musica. Qui è infatti possibile trovare opere e fotografie che ritraggono maestri d’orchestra, musicisti vari. Tra le opere presenti vi sono anche immagini, busti, calchi e ritratti.

La sezione successiva, La Galleria del Novecento, è la sezione inedita in cui sono esposti una trentina di dipinti della prima metà del XX secolo che molto probabilmente si trovavano nelle dimore del Conte per abbelirne le stanze.
La mostra si conclude con la stanza Le Roi de Sienne, appellativo che la regina del Belgio Elisabetta Wittelsbach attribuì al Conte. Con la donna il Conte Guido ebbe uno stretto rapporto di amicizia che durò sino agli ultimi anni della sua vita.

Conte Guido Chigi Saracini
Conte Guido Chigi Saracini

Oltre alla mostra dedicata al Conte Guido Chigi Saracini potreste approffittare per una visita guidata del Palazzo, un simbolo per eccellenza della città di Siena.
Eretto nel XIII secolo, il Palazzo Chigi Saracini, ospita molte collezioni di pregio. Tra i capolavori presenti ricordiamo le opere di Giovanni d’Agostino, Francesco di Giorgio Martini, Stefano di Giovanni detto il Sassetta e il Beccafumi. L’Accademia possiede poi una collezione di circa 90 strumenti musicali tra violini, violoncelli, viole e contrabbassi. Gli orari sono dal lunedì al sabato alle ore 11.30; giovedì e venerdi alle ore 11.30 e alle 16.00. Il costo dei biglietti è di 7.00 Euro per l’intero e 5.00 Euro il ridotto ( per i giovani under 26 anni e per gruppi di minimo 10 persone). Per maggiori informazioni vi rimandiamo ad un precedente articolo pubblicato da Borgo Grondaie cliccando qui.

Vi ricordiamo che la mostra “Ricordanze. Guido Chigi Saracini e le sue arti” è organizzata dall’Accademia Musicale Chigiana, ideata e realizzata da Vernice Progetti Culturali con la collaborazione di Banca MPS di Siena.
Qualora siate interssati a tuffarvi nella cultura e tradizione senese, Borgo Grondaie vi aspetta!
Per info e prenotazione visitate il nostro sito: www.hotelsienaborgogrondaie.com

Contattaci

Ilaria Simi

Pubblicato da Hotel Siena Borgo Grondaie

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest