Blog

CHIANTI IN MOTO

Alla scoperta della strada del Vino Chianti in Moto
con tutto il brivido delle 2 ruote.

 

La strada SR222 che collega Siena a Firenze, è conosciuta in tutto il mondo come la Via Chiantigiana e attraversa tutto il chianti in una moltitudine di paesaggi che spaziano da boschi a vigneti, borghi e castelli.

 

chianti in moto - Hotel Borgo Grondaie
i vigneti del chianti- chianti in moto

Questa zona di vini, probabilmente la più conosciuta al mondo, fu voluta dal granduca Cosimo de ‘Medici III nel 1716, quando dichiarò che solo alcune parti della Toscana potevano chiamare il loro vino Chianti, decretando così l’inizio della fama di questo splendido angolo della Toscana.
La Via Chiantigiana può essere percorsa sia in versione classica da Firenze scendendo verso Siena o viceversa, ma anche unita ad altre strade del chianti come la SR408 o la SR484 per un Gran tour del chianti in Moto dove i boschi lasciano spazio ai vigneti con paesaggi da cartolina.

chianti in moto - Hotel Borgo Grondaie
sulla via Chiantigiana – Chianti in Moto

Il nostro itinerario del Chianti in Moto è pensato per gli amanti della 2 ruote ma anche per coloro che amano la Toscana dei piccoli borghi nel chianti, la cucina casareccia e un buon bicchiere di chianti!

Si parte naturalmente da Borgo Grondaie magari dopo aver approfittato del giorno precedente per visitare Siena, una delle città d’arte più belle della Toscana.

La strada Chiantigiana dista dal nostro hotel solo 3 km e si raggiunge facilmente percorrendo la strada che costeggia la stazione fino ad arrivare alla rotatoria per la tangenziale. Girando a destra ci si immette nella Chiantigiana SR222 e basta lasciarsi alle spalle la periferia di Siena per immergersi subito nel verde dei vigneti.

chianti in moto - Hotel Borgo Grondaie
Castello di Fonterutoli – Chianti in Moto

Superato il piccolo paese di Quercegrossa, dove la strada sale velocemente con grandi curvoni che aprono la vista a panorami mozzafiato,  incontriamo il Castello di Fonterutoli.  I conti Mazzei proprietari dal 1435 producono Chianti Classico da ben 600 anni. Tutti i tour sono seguiti da una degustazione, che si svolge o presso l’enoteca di Fonterutoli o direttamente in cantina. Le degustazioni disponibili tutti i giorni dalle 9 alle 18  non è necessaria la prenotazione.

chianti in moto - Hotel Borgo Grondaie
Degustazione di Chianti Riserva – Chianti in Moto

Proseguiamo il nostri itinerario alla volta di Castellina in Chianti un piccolo borgo dal gusto tipicamente Toscano caratterizzato dal stradine in pietra e il centro storico medievale. Oltre ad essere il cuore pulsante dell’attività vinicola del Chianti, Castellina vanta un passato storico di tutto rispetto che risale all’età del bronzo. Oltre alle numerose enoteche dove potrete assaggiare il meglio del Chianti prodotto dalle aziende locali, vi consigliamo una sosta in una Gelateria L’Antica Delizia che a detta del New York Times è “not to be missed”.  Frequentata da gente che parla tutte le lingue, a riprova della sua fama, produce veramente un gelato buonissimo!

chianti in moto - Hotel Borgo Grondaie
Castellina in chianti – Chianti in Moto

Rimontiamo in sella alla nostra moto per percorrere la Chiantigiana fino a Greve in Chianti. La distanza di 20 km non spaventa di certo, ma se si è già all’ora di pranzo, vale la pena fermarsi a Panzano che si trova esattamente a metà strada.

Il piccolo borgo di Panzano è diventato famoso grazie ad un Macellaio Toscano che ha fatto della sua passione per la Ciccia (come chiama lui la carne) la sua fortuna. Dario Cecchini è in effetti un vero personaggio. Tanti turisti vengono appositamente a Panzano per ascoltare le citazioni della divina commedia mentre taglia la fiorentina in uno dei suoi 4 ristoranti tutti a base di ciccia! Quello che vi consigliamo per pranzo è il SOLOCICCINO con menù a 25 euro…ma ce n’è davvero per tutti i gusti!

chianti in moto - Hotel Borgo Grondaie
Dario Cecchini il macellaio del Chianti – Chianti in Moto

Lungo la strada panoramica che porta da Panzano a Greve in Chianti consigliamo una sosta per ammirare il paesaggio e scattare qualche foto.  Arroccata su una collina appare Greve si presenta in tutta la sua bellezza di borgo medievale.  Un veniva un tempo chiamata la porta del Chianti perché è il primo paese del chianti che si incontra venendo da Firenze. Per gli amanti del vino merita sicuramente visitare il recente Museo del Vino che offre oltre 100 tipi di vino per una degustazione a tutto tondo.

Concludiamo il nostro itinerario con una breve deviazione dalla Chiantigiana per scoprire un antico castello medievale: Montefioralle. Questo piccolo borgo è tra i più antichi del Chianti e conserva ancora il suo originale aspetto. Passeggiando nel borgo cercate la casa della famiglia Vespucci, altro grande navigatore con origini nel Chianti.

chianti in moto - Hotel Borgo Grondaie
Castello di Montefioralle – Chianti in Moto

La giornata volge al termine e la strada Chiantigiana e altri paesaggi del chianti ci aspettano.
Sia che si scelga di proseguire il viaggio verso Firenze o di rientrare a Siena proseguendo sulla SR408 verso Pianella e quindi Borgo Grondaie,  la nostra avventura in moto nel Chianti è stata comunque memorabile!

chianti in moto - Hotel Borgo Grondaie
Chianti in Moto

Vi aspettiamo qui al Borgo Grondaie per un altro Weekend in Moto a Siena!

 

Contattaci

Pubblicato da Borgo Grondaie
Jessica

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest