Blog

Chianti Festival

Borgo Grondaie ha deciso di parlarvi oggi di un evento che sarà sicuramente apprezzato dagli amanti della musica, della danza e del teatro con 6 imperdibili appuntamenti che si terranno a Castelnuovo Berardenga, Gaiole in Chianti e Castellina in Chianti, ovvero, il Chianti Festival. Come molti di voi sapranno il Chianti non ha bisogno di presentazioni. Portavoce ufficiale del suo nome è infatti l’omonimo vino, uno dei più famosi sia in Italia che all’estero. Un evento imperdibile che fa bene sia agli occhi che alle orecchie!

Chianti Festival - Hotel Borgo Grondaie Siena
Chianti Festival

Lunedi 6 luglio sarà possibile assistere ad uno degli eventi del Chianti Festival che vedrà protagonisti Peppe Servillo come voce, Javier Girotto al sax e Natalio Mangalavite al pianoforte e che si terrà a Gaiole in Chianti in Piazza Ricasoli. Tre artisti unici e versatili provenienti da culture e stili profondamente diversi ma che sapranno amalgamare jazz e tango per dare vita ad uno spettacolo unico.

Il mercoledì seguente, l’8 luglio, sarà la volta invece dello spettacolo di danza “Circhio Lume”, un progetto di Federica Tardito e Aldo Rendina con musiche di Bach, Mozart, Satie e Madonna.

Venerdi 10 luglio potrete assistere invece allo spettacolo del duo Magoni-Spinetti “Musica Nuda” a Castelnuovo Berardenga presso il parco di Villa Chigi-Saracini.

Lunedì 13 luglio a Castellina in Chianti si terrà lo spettacolo “Raiz&Fausto Mesolella” consigliato agli amanti del rock, soul, blues e raggae.

Infine, l’ultimo evento sarà quello di mercoledì 15 luglio a Gaiole in Chianti con la partecipazione dell’Orchestra della Toscana, quintetto di ottoni e percussioni dell’ORT, LE PIU’ BELLE COLONNE SONORE DEL CINEMA. Verranno riproposte  le colonne sonore più celebri  e affascinanti della storia del cinema. Sarà possibile ascoltare musiche di Morricone, Williams, Zimmer e molti altri.

Inoltre a Castelnuovo Berardenga si terranno animazioni teatrali per i più piccoli. I due appuntamenti del Chianti Festival saranno quello di mercoledì 1 luglio alle ore 18.00 in località Villa a Sesta e quello di martedì 7 luglio, al solito orario, in località Vagliagli. L’ingresso è gratuito.

Per tutti gli altri spettacoli i biglietti costano 10.00 Euro/ 8.00 Euro il ridotto. È possibile usufruire di riduzioni per gli under 14 e gli over 65.

Per ulteriori informazioni vi consigliamo di contattare il Comune di Castelnuovo Berardenga, Ufficio Cultura tel. 0577.351345 o la Fondazione Toscana Spettacolo tel. 055. 219851.

Approfittando del Chianti Festival può essere l’occasione per fare un giro in questa splendida zona della Toscana caratterizzata da un susseguirsi di vigneti, uliveti, borghi fortificati, castelli e paesini caratteristici che dominano il panorama. Se avete anche un solo giorno a disposizione  vi consigliamo un itinerario ad hoc per godervi questa zona della Toscana.

Firenze è collegata al Chianti dalla SS222, detta anche Strada Chiantigiana. Partendo proprio da Firenze si arriva a Greve in Chianti che può essere considerata la porta del Chianti. Già gli Etruschi abitavano questa feconda terra che ha dato i natali al navigatore Giovanni da Verrazzano, celebrato con la grande statua che lo raffigura in Piazza Matteotti, detta anche il “ Mercantale”. Da non perdere anche la Chiesa di Santa Croce che conserva opere di grandi artisti fiorentini come Andrea della Robbia. Per gli amanti del vino merita poi una visita il Museo del Vino che offre più di 100 tipi di vino diversi per godersi una piacevole degustazione.

Chianti Festival - Hotel Borgo Grondaie Siena
Chianti

Lo step successivo è rappresentato dalla cittadina di Panzano in Chianti, diventata famosa negli ultimi anni per l’Antica Macelleria Cecchini, dove si taglia la bistecca alla fiorentina decantando la Divina Commedia. Poco fuori dal paese si trova l’affascinante Pieve di San Leolino del XII secolo che conserva al suo interno preziose opere d’arte. Continuando poi lungo la Chiantigiana si arriva a Castellina in Chianti, al confine tra il Chianti senese e quello fiorentino. Di origini etrusche, ebbe un ruolo importante nelle lotte tra Siena e Firenze. La maestosa rocca e le possenti mura testimoniano questo importante passato. Da non perdere poi il camminamento di Via delle Volte che offre un panorama mozzafiato e il Museo Archeologico del Chianti Senese. Qui nel 1924 si costituì il Consorzio del Chianti Classico che dal 1984 vanta il marchio di Denominazione di Origine Controllata e Garantita D.O.C.G. Un consiglio: non lasciate Castellina senza aver assaggiato la “schiacciata con l’uva” disponibile da fine settembre a ottobre, una vera delizia per il vostro palato!

A differenza di Castellina, che guarda la Valdelsa e gode di paesaggi ampi e dolci, Radda in Chianti ha un paesaggio più delimitato ma non meno affascinante. Antica capitale della Lega del Chianti, Radda manifesta ancora oggi la sua importanza. Riprendendo la Chiantigiana si arriva dopo una decina di metri a Gaiole in Chianti, cittadina moderna al cui centro sorge la chiesa di San Bartolomeo. Da visitare vi è poi la Pieve romanica di Spaltenna e l’abbazia vallombrosana di San Lorenzo a Coltibuono. Tutto intorno il paesaggio è ricco di borghi e castelli come Brolio, Meleto e Castagnoli.

Chianti Festival - Hotel Borgo Grondaie Siena
Castello di Brolio

Ovviamente questi sono solo piccoli consigli di Borgo Grondaie per passare una bella giornata nel Chianti. Lungo la strada e muniti di mappa alla mano, troverete tanti altri piccoli borghi e scorci da visitare ammirare o fotografare!

Buon tour!!!!

ILARIA SIMI

Pubblicato da Hotel Borgo Grondaie

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest