English (United Kingdom)Italian - ItalyDeutch
Ottimizzato per Firefox

La raccolta delle Olive al Borgo Grondaie

Mai provata una bruschetta con l’olio nuovo? Se non lo avete mai fatto una visita in Toscana nel periodo fine Novembre –Dicembre  non la potete perdere. Per l’olio, come per il vino, le annate non sono mai uguali. Clima, acqua, terreno ne influenzano profumo ed aroma. C’è chi ama mettere l’aglio sul pane ma io adoro assaporare l’olio per com’è. Vivere l’olio vuol dire curare la pianta tutto l’anno, faticare per raccogliere i frutti ed esaltarsi a vederli spremere al frantoio.  La raccolta delle olive e quasi completamente manuale. Si distente un grande telo circolare sotto l’olivo e poi si raccolgono le olive battendo i rami alti e pettinando a mano i rami più bassi.  La cosa fondamentale è che le olive vengano portate al frantoio dopo pochi giorni dalla raccolta perché non si formi muffa tra i frutti che potrebbe incidere negativamente nel sapore dell’olio. Per questo noi al Borgo Grondaie, come tutti coloro che hanno molti olivi,  dobbiamo fare più viaggi al frantoio. Ed ogni scusa è buona per mangiare una fantastica bruschetta!

 

La bruschetta è sicuramente il modo migliore per gustare l’olio nuovo . Per la bruschetta ricordatevi che serve un pane da poter tostare con una mollica consistente. I migliori sono sicuramente i pani cotti a legna epoi….. tanto olio!

 

               

 

Sapete che si possono realizzare, grazie all’olio di oliva, dei buononissimi dolci per colazione con basso contenuto di calorie? Se sostituite al burro l’olio d’oliva e lo yogurt potete ottenere dei dolci sani e gustosi. Il più famoso è sicuramento il ciambellone o ciambella all’olio di oliva.

La ricetta per la realizzazione che Vi propongo proviene dal sito http://www.lacucinaimperfetta.com

Ricetta Ciambella all’olio extra vergine di oliva

Ingredienti per una ciambella da 24 cm di diametro

  • 340 gr. di farina
  • 200 gr. di zucchero
  • 125 gr. di yogurt bianco
  • 120 gr. di olio extra vergine di oliva
  • 4 uova
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • zucchero a velo

Portata: Dolci e dessert
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 30 minuti
Tempo totale: 40 minuti


Procedimento

Mettete in una ciotola grande o in quella della planetaria le uova con lo zucchero e montatele insieme fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso (senza planetaria utilizzate le fruste elettriche).

 

 

Unite l’olio e continuate a lavorare il composto con le fruste.

 

 

Quindi unite lo yogurt…

 

 e la farina con il lievito in cui avrete unito il lievito.

 

 

Unite anche la buccia di limone grattugiata e mescolate bene il tutto con un cucchiaio di legno.

Oliate bene uno stampo da ciambella e versatevi dentro il composto.      

                                       

 

Infornate a 180° e cuocete per circa 30 minuti o comunque fino a quando la ciambella non sarà diventata ben dorata (fate la prova stecchino).

 

 

 

Fate intiepidire la ciambella, togliete dallo stampo e spolverizzate con lo zucchero a velo!

 

 

 

Vi potrei raccontare altri mille modi di utilizzare l’olio extra vergine di Oliva ma preferisco che veniate a scoprirlo in terra di Toscana e magari al Borgo Grondaie